Home Blog Pagina 10

Programmare foto su Instagram via desktop con Grum e OnlyPult

7

Programmare foto su Instagram

Questa mattina ti parlo di 2 tools a mio avviso essenziali per programmare foto su Instagram. Sappiamo bene quanto sia importante scegliere l’orario giusto per postare le nostre immagini. Non sempre, però, è possibile farlo all’ora esatta, per questa ragione ci vengono in soccorso due strumenti che svolgono proprio la funzione di programmare i nostri post su Instagram: Grum e OnlyPult. Entrambi sono accessibili via desktop e questa caratteristica li rende ancora più utili. Scopriamone pregi e difetti.

Scaricare foto da Instagram gratis, con una semplice procedura

0

Foto Instagram

In questo post ti svelerò come fare per scaricare foto da Instagram, in maniera assolutamente gratuita e attraverso una procedura, semplice e relativamente veloce.

Sino a qualche settimana fa, prelevare immagini da Instagram era un gioco da ragazzi. Bastava collegarsi alla versione desktop e cliccando sul tasto destro del mouse compariva il classico menù a tendina, all’interno del quale era disponibile l’opzione “Salva immagine con nome“.

Qualche giorno fa mi sono reso conto che questa voce non è più disponibile e dopo un attimo di comprensibile smarrimento, mi sono messo alla ricerca di alternative valide. Alla fine di questa piccola indagine sono tornato a casa con una procedura relativamente semplice e soprattutto gratis per scaricare foto da Instagram. Sei pronto? Allora cominciamo!

Direct Group su Instagram: cosa sono e come sfruttarli al meglio

13

In questo articolo ti svelerò per quale ragione i Direct Group sono così importanti su Instagram. Se il tuo obiettivo è crescere il più velocemente possibile, davvero non puoi fare a meno di un gruppo (uno ma anche di più) di utenti che ti supporti nel tuo lavoro quotiamo. Saper fare squadra è importantissimo nella vita reale e fondamentale su Instagram e ora scoprirai il motivo.

La funzione Direct su Instagram: quando è stata introdotta e a cosa serve

Direct Group Instagram

La funzione Direct è stata introdotta da Instagram nel 2013. Implementazione particolarmente fortunata, grazie alla quale gli utenti hanno potuto cominciare a inviarsi privatamente messaggi. Non solo, questa nuova funzione ha permesso la creazione di gruppi all’interno del social, i Direct Group.

Quali sono i limiti su Instagram e cosa rischi se li superi.

94

Instagram limiti

In questo articolo stai per scoprire quali sono i limiti di Instagram e per quale motivo dovresti assolutamente conoscerti e tenerli in considerazione se non vuoi rischiare di gettare alle ortiche mesi di lavoro. Scoprirai cosa dicono in proposito le regole del social e poi ti offrirò anche il mio punto di vista.

Prima di partire, ti ricordo che ormai da mesi offriamo un servizio di gestione account finalizzato alla crescita esplosiva su Instagram. Da quasi un anno aiutiamo aziende ed influencer ad ottenere il massimo su Instagram. Clicca su questo link se sei interessato al nostro servizio.

Giugno 2016 verrà consegnato agli annali Instagram come uno dei mesi più importanti. Le novità introdotte dal primo di questo mese sono per certi aspetti epocali, ma fortunatamente non riguardano le limitazioni. Conoscere le restrizioni imposte da Instagram ti metterà al riparo da brutte sorprese, quindi, se non vuoi correre il rischio che il tuo account vena penalizzato o addirittura chiuso, seguimi con attenzione.

Instagram Engagement: come si calcola e perché è così importante

11

Instagram Engagement

Questa mattina scopriremo insieme che cos’è l’engagement e come mai è un dato che non dovresti mai perdere d’occhio nel tuo account Instagram. Esistono tanti programmi di statistica che te lo indicano senza problemi, io ti spiegherò come fare a calcolarlo “a mano” e se ce l’ho fatta io, ti assicuro che puoi tranquillamente arrivarci anche tu!

Prima di proseguire la lettura desidero informati che ormai da un anno io ed il mio team offriamo un servizio di gestione account Instagram che ha permesso a centinaia di aziende ed influencer di ottenere il massimo dal social network del momento. Clicca qui se sei interessato al servizio di gestione.

Si hai un profilo su Instagram e stai mettendo in pratica le strategie che ti ho svelato per aumentare i followers, beh devi sapere che le dimensioni non sono tutto nella vita. Lo so, questa l’hai già sentita 🙂

Per spiegarti il motivo per il quale l’engagement è così importante ho deciso di raccontarti la mai diretta esperienza. Qualche tempo fa, un mio amico che gestisce pure lui un profilo su Instagram, si lamentava perché un’azienda famosa lo aveva snobbato ed aveva preferito scegliere un profilo con meno followers del suo, per promuovere il suo prodotto.

“Per quale stramaledetta ragione preferiscono lui che più p piccolo di me? Ho più followers di lui, quasi il doppio dannazione!”

No ci volle tanto a capire la ragione e all’epoca (in effetti non è passato poi tutto questo tempo), fu come una rivelazione. Curiosando sull’altro profilo, apparentemente premiato senza merito, emerse un dato eclatante. Nonostante avesse davvero molti meno followers rispetto al mio amico: sulle foto che postava, il giovanotto, era in grado di vantare un numero di like e commenti tre volte superiore. Quella fu la prima volta che dovetti fare i conti con l’engagement.

Ma allora che cos’è l’engagement?

Ti ho raccontato la storia della mia vita, praticamente, ma ancora non ti ho spiegato che cos’è l’engagement. Sono sicuro che a questo punto ci sei arrivato da solo, ma a scanso di equivoci chiariamo il punto. L’engagement è quel valore che determina il rapporto tra il numero di followers e i like sulle tuo foto (o video). Ecco, tutto d’un fiato.

Quella piccola disavventura occorsa al mio fu in qualche modo illuminante perché mi permise di comprendere quanto questo elemento fosse  importante per gli uffici marketing delle aziende. Sintetizzando, se avete intenzione di farvi notare da qualche brand importante, incidetevi su un braccio il concetto dell’engagement che vi ho appena raccontato.

Instagram engagement: come si calcola?

Come vi accennavo all’inizio del post, ci sono diversi strumenti di statistica che questo dato te lo consegnano come il giornale, la mattina nella tua mail bello fresco. Iconosquare è uno di questi. Ma visto che io sono ligure e quando posso risparmio, grazie ai miei potenti mezzi di investigazione sono riuscito a scoprire la formuletta magica per calcolare l’engagement “a mano“. Pronto? Eccola:

Il calcolo si ottiene sommando i like delle ultime 10 foto scartando la più recente. Si divide questo dato per 10 e il numero ottenuto si divide nuovamente per il numero dei followers. Il dato ricavato deve essere moltiplicato per 100 e così otterrete l’esatta percentuale.

All’inizio potrà sembrarti un tantino laborioso, ma in breve tempo e con un minimo di dimestichezza acquisita, sarà tutto più semplice, quasi intuitivo. Anche queste sono piccole soddisfazioni della vita.

Come interpretare questo dato?

Bene. Ora sappiamo un bel po’ di cose ma non è ancora finita. Abbiamo scoperto cos’è l’engagement, perché è così importante e come fare a calcolarlo. Ma ora che abbiamo questo dato in bell’evidenza, come facciamo ad interpretarlo?

Ora, qui la faccenda si fa complessa, perchè stabilire il rate ideale non è facile, dipende dall’argomento che tratti. Se, ad esempio, ti trovi nella nicchia dei travel (che poi tanto nicchia non è), il tuo engagement dovrebbe attestarsi intorno al 5% per essere sicuro di aver fatto un buon lavoro. Qualcuno suggerisce soglie molto più basse, a parer mio, se il tuo engagement è sotto il 2% dovresti cominciare a preoccuparti. A prescindere dalla nicchia e con qualche rara eccezione.

Instagram the engagement platform

A proposito di engagement, lo sapevi che Instagram è uno dei social network col rate più elevato in circolazione? Beh, ora che lo sai, probabilmente avrai anche capito per quale motivo è così amato dalle aziende per promuovere i loro brand. E con questa piccola chicca di saluto 🙂